Associazione ROMA – Rehabilitation & Outcome Measures Assessment
Associazione ROMA – Rehabilitation & Outcome Measures Assessment

Disordini Muscoloscheletrici nei Fisioterapisti: una Revisione Sistematica

I fisioterapisti possono sviluppare disordini muscoloscheletrici lavoro correlati. Infatti, a causa di posture inadeguate e prolungate, così come per sovraccarico, hanno un rischio simile ad altre professioni considerate “usuranti”. Il nostro studio: Valutazione dei disturbi muscoloscheletrici lavoro correlato nei fisioterapisti: Revisione Sistematica vuole indagare le evidenze scientifiche a disposizione. Lo studio è stato pubblicato sul Giornale Italiano di Medicina del Lavoro ed Ergonomia (GIMLE)

Foto di Angelo Esslinger da Pixabay

RIASSUNTO.

I disturbi muscoloscheletrici (MSD), in particolare la lombalgia (LBP), sono stati descritti come una delle maggiori cause di dolore e di disabilità fisica. Le professioni sanitarie, in generale, risultano essere tra quelle a più alto rischio di infortunio.


Obiettivo dello studio.

Lo scopo dello studio è effettuare una revisione sistematica sui disordini Muscoloscheletrici Lavoro Correlati Dei Fisioterapisti Prendendo In Esame Cross Sectional Study.

Materiali e Metodi.

La ricerca bibliografica è stata effettuata attraverso i database PUBMED, PEDRO e CINAHL. Gli articoli selezionati dovevano rispettare i seguenti criteri di inclusione: articoli originali peer review, articoli in lingua inglese ed italiana, cross selectional study, con numerosità
campionaria pari ad almeno 25 fisioterapisti e nessun limite temporale.


Risultati.

In generale i risultati degli studi sui WRMDs dei fisioterapisti sono stati paragonabili, ad eccezione di alcune differenze tra i vari paesi legate sia al livello di sviluppo, che allo status psicosociale e epidemiologico della professione di fisioterapista. I lavoratori del settore sanitario sono tra le categorie professionali più esposte a disordini muscoloscheletrici lavoro correlati perché è una professione a diretto contatto col paziente, che spesso richiede un importante impegno fisico per il sollevamento e trasferimento dei pazienti, per le posture incongrue mantenute per lungo tempo, per i movimenti ripetitivi, per lo sforzo e il sovraccarico articolare nelle tecniche manuali.

Parole chiave:
fisioterapisti, disordini muscoloscheletrici, movimentazione manuale dei carichi, revisione sistematica

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Disordini Muscoloscheletrici nei Fisioterapisti: una Revisione Sistematica”